Citazione

 1923_pablo_picasso_618_gli_amanti[1]

P. Picasso, Gli amanti, 1923

NOI…

Dove vanno le nostre orme

congiunte e consapevoli

nella notte dell’ amore già vissuto…

Camminano le nostre ombre

immerse nella tenera oscurità

per un attimo troppo breve;

tremano sulla soglia del tempo

all’apparire dell’ aurora,

i nostri passi sfiorano

la metamorfosi

accettata con la vita.

Dove vanno, dove finiscono

le nostre mani,

i corpi immemori e incerti;

dove si congiungono le ombre

bagnate dalla luna…

(Marisa Cossu, La vita bella, pensieri e parole- BookSprint Edizioni)

Noi

Annunci

»

  1. Forse in un tempo sospeso e senza spazio, laddove l’infinito si allunga e si fa culla per amanti o dondolo dal quale spiccare il volo verso l’eternità.
    un abbraccio

  2. Cara Laura, hai commentato in modo profondo e sintetico la poesia “Noi” cogliendone il significato che io stessa ho assegnato a questi versi. Ho cercato di pormi nell’ attimo in cui un amore pacificato dal tempo e dalle più irruenti passioni, arriva sulla soglia del tempo e può guardare con distacco dolente al passato e al futuro… se ce ne sarà uno anche per questo vecchio, consolidato amore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...