Venne il sonno

Standard

Infine la mente consumò tutti i pensieri

del giorno ormai trascorso,

chiuse in sé le emozioni

e venne il sonno a liberare l’ anima

dal nulla della notte nera.

Bianche volavano  parole non dette

ormai sbiadite, vaga eco d’ amore

già fuggita nel sogno.

Tra palpebre socchiuse già il risveglio…

e tutto ricomincia;

nella segreta stanza del mio cuore

si affacciano le ombre della notte

sognate e non vissute,

ritornano gli incanti e le prigioni

consumate nell’ arco della luce.

Annunci

Informazioni su Marisa Cossu

Sono una poetessa, scrittrice e pittrice, amante della letteratura, della musica e dell'arte. Per molti anni ho esercitato la professione di docente MIUR e psicopedagogista. Mi dedico a studi filosofici, psicologici e sociologici. Ho pubblicato diversi libri di poesia, saggistica e narrativa.

»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...