Il marinaio

Standard

10314628_770258666326449_1845997809562939460_n[1]

Scrivo d’un marinaio,

uno che amava donne di riviera

profumate di sale, generose e ridenti

sulle porte dei caffè nelle case del porto,

dove in vicoli stretti si dipanano reti

legate a canzoni di mare.

E l’antico orologio batte un’ora

accaduta nel passato tra i veli zampillanti

di una bianca fontana da una conca di pietra.

Il vecchio siede a rimirare il mare,

la sua vita lontana,

ma più non canta, aspetta l’ora nuova

per navigare verso l’altra riva.

Marisa Cossu

Annunci

»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...