Ritorni : Che cosa resta

Standard

The-Lost-Gardens-of-Heligan[1] (” Mud Maid ”  in the Lost Gardens of Helingan)

Che cosa resta,

asimmetriche onde

verdi,

erba

apparenza

ritorni

evanescenti,

pietra.

E’ così

che trattieni

i lembi

della mia corsa,

così

tu stringi

un’ ombra

tra le mani.

Devo

dissolvermi

per tornare.

Resto

come vuoi.

Annunci

Informazioni su Marisa Cossu

Sono una poetessa, scrittrice e pittrice, amante della letteratura, della musica e dell'arte. Per molti anni ho esercitato la professione di docente MIUR e psicopedagogista. Mi dedico a studi filosofici, psicologici e sociologici. Ho pubblicato diversi libri di poesia, saggistica e narrativa.

»

  1. “Un’ombra tra le mani” è uno strano straniamento che provo leggendo questi tuoi versi… non riesco a definire cosa, ma mi accorgo che mi accolgono, come un sentimento amico, e mi accompagnano sin dalla prima strofa.
    grazie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...