METAFORA

Standard

azam[1]   ( Immagine da Internet )

Fossili, uomini,

involucri calcarei

lasciati dalla vita

sulla sabbia

di un mare immoto,

nel quadro surreale

di un cammino di pietra.

Siamo conchiglie

sparse sulla trama

di un’ ignota spiaggia

dove soltanto il vento

modifica lo stato delle cose

levigando il dolore.

Uomini, sferzati dalla pioggia,

immersi nel silenzio,

urlanti senza voce,

aggrappati a un granello

di inutile potenza,

conchiglie vuote

frammenti del passato.

Annunci

Informazioni su Marisa Cossu

Sono una poetessa, scrittrice e pittrice, amante della letteratura, della musica e dell'arte. Per molti anni ho esercitato la professione di docente MIUR e psicopedagogista. Mi dedico a studi filosofici, psicologici e sociologici. Ho pubblicato diversi libri di poesia, saggistica e narrativa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...