LA GUERRA

Standard

                                                                     The Scream by Edvard Munch( L’urlo di Munch)

Lasciate in pace

i morti della guerra

ammassati nell’ ombra dei cortili

nei cimiteri di pietra

sotto legni senza nome

solo numeri

dell’ orribile conta.

Lasciateli sotto la terra

dove le madri hanno deposto un fiore

tra macerie bruciate

nel fumo d’ odio

sotto alberi spezzati

e l’ urlo delle donne.

 Lasciate in pace i vivi

avviliti fantasmi di memorie

di fame e di dolore

senza casa né storia

dispersi per il mondo su barconi

su treni, su camion per fuggire

lontano a piedi nudi.

Lasciate in pace

questa povera terra

violentata e corrotta

da nuovi e antichi barbari.

…e  riposi anche il pianto

nel sorprendente

silenzio delle armi.

Annunci

Informazioni su Marisa Cossu

Sono una poetessa, scrittrice e pittrice, amante della letteratura, della musica e dell'arte. Per molti anni ho esercitato la professione di docente MIUR e psicopedagogista. Mi dedico a studi filosofici, psicologici e sociologici. Ho pubblicato diversi libri di poesia, saggistica e narrativa.

»

  1. questa “povera terra” è il terreno di caccia dei “nuovi e antichi barbari” e i suoi abitanti sono diventati “le nuove prede”; quanto tempo dovrà passare affinché le “nuove prede” diventino altrettanto accorte quanto le prede di una volta?
    come “le nuove prede” sanno conciliare questo loro nuovo status con tutto il resto a cominciare dal pensiero che hanno di se stesse e delle loro azioni?

    • Penso che il percorso da te indicato sarà molto lungo e faticoso; non so se ci sarà mai una pace vera: due popoli e due stati in Palestina o altre opzioni finali. Intanto i barbari continuano a saccheggiare le risorse a loro utili minacciando in modo sempre più violento anche la nostra vita! Grazie per il commento e un saluto. Marisa
      p. s. Penso che gli intellettuali, gli artisti e i poeti debbano far sentire con forza la loro voce

      • Ti lascio cara Marisa due miei link se vorrai leggerli:
        htpp://isabellascotti.wordpress.com/2014/06/24/aspettando-che-finiscano/
        htpp://isabellascotti.wordpress.com/2014/07/24/caos
        Se li avessi già letti scusa l’invadenza. Un abbraccio. Isabella

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...