SARDEGNA

Standard

                            18_Sardische-Bronzen[1]c_tribu_uta[1]

                                                            ( Bronzetti nuragici, VIII-VII sec. a.C )

Isola di tutti i venti

del Libeccio e del Maestrale,

dell’umido Scirocco,

delle torri di pietra,

delle coste rosa.

Isola del mare verde

e scarsi pascoli erbosi;

isola della sete

di rocce e nascondigli;

isola inesplorata

dalle lagune salmastre

dove uccelli rosa

aprono le larghe ali;

isola della palude

dei vegetali arbusti

innalzati dall’ acqua

in cerca della luce.

Isola di asinelli grigi,

talvolta bianchi,

 odorosa di mirto,

del profumo di mare,

dei sughereti pallidi e fitti.

Isola di solitudine,

disgiunto , estraneo

abbandonato granaio…

Esisti ancora

con le semplici case

di paglia e fango

nei piccoli paesi

del Campidano

dalle esigue sorgenti

presso il mare,

o ti vede soltanto il mio ricordo?

Annunci

»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...