In cerca di parole

Standard

fbceb51995[1] (2)

Marc Chagall, La mucca con l’ombrello, 1946

 In casa tra il computer e la finestra, nell’ inutile calda mattina d’estate, cammino scalza in cerca di parole nel libro già letto della mia vita.

Nelle fantasie della memoria, ancora mi appare l’antica musa invitante, adesso che ho deciso di scrivere in poesia l’intimo diario di questa parte di tempo e il sole  mi sta addosso a  riscaldare i ricordi, a illuminare le cose non viste.

Proietto il film della coscienza sulla tela bianca di una tenda appena mossa dal vento; escono da un  rifugio segreto e brillano fuori da me, immagini leggere come piume, quasi inafferrabili comparse senza luogo né tempo; ma ho bisogno delle carezze delle parole e non posso dirlo a nessuno: non capirebbero come esse siano tanto magiche e desiderate, quanto siano musicali e quanto colorino l’universo, quanto consolino le ore in cui da sola mi muovo come un’anima in pena a raccogliere fiori, sensazioni appena sbocciate in un angolo sconosciuto a me stessa.

Mi dicono che non è bene costruire torri di sabbia: all’alba svaniranno per un soffio di vento in un vasto deserto di solitudine; ma ho bisogno delle parole come dell’amore, sia pure in granelli di sabbia, sia pure nel deserto delle emozioni.

Il  compagno della mia vita pensa che io mi stanchi della quotidiana presenza delle parole in fuga che rincorro tenacemente, che mi assenti per troppo tempo in pensieri di nostalgia, in ricordi che fanno male; ma nulla è più malinconico e  banale della realtà vissuta senza poesia, di un corpo senza carezze, di occhi che non possono guardare lontano.

© Marisa Cossu

Annunci

»

      • Non la sento come una dispersione, piuttosto un addensarsi, un distillare.
        Necessario come il respiro. Il prezzo di estraniarmi è pagato dall’intensità con cui le cose mi colgono. Quando trovo un granello di sabbia o quando lui trova me io sono già felice. Non mi importa troppo se viene una torre o un airone. Condivido pienamente la tua ultima frase. Spero di aver compreso la tua domanda è di averti risposto degnamente. Un abbraccio.

  1. ♥ ڿ✿♥*✿ڿڰۣڿ✿♥ ڿ✿♥*✿ڿڰۣڿ✿♥ ڿ✿♥*✿ڿڰۣڿ✿♥ ڿ✿♥*✿ڿڰۣڿ✿♥ ڿ✿♥*✿ڿڰۣڿ✿
    Buna dimineata prieteni dragi ! Va doresc sa aveti o zi asa cum o doriti fiecare,frumoasa,fara stres,cu multa pofta de viata !Pupici !
    Good morning, dear friends! I want to have one day as we want every beautiful, stress-free, with plenty of zest for life! Kisses!


  2. Ha dato corpo alle sensazioni e alle emozioni più intime senza un vrlo di nostalgia o di malinconia. Solo la consapevolezza che attraverso le parole riesci a esprimere quello che ti senti dentro.
    Parole dolci e vibranti, intense e profonde.
    Dolce serata

  3. Una bellissima riflessione, difficile vivere senza poesia, e mi riferisco non sono a quella scritta, ma alla vita nel suo complesso. E poi le parole sono importanti, a volte pesano più dei fatti, e non sono di sabbia, anzi a volte sono così granitiche che nemmeno il tempo le scalfisce.

  4. Questi tuoi pensieri sono toccanti e resi magnificamente attraverso le parole.usate egregiamente. Sai regalare sempre un mare d’emozioni. Brava , anche qui c’è poesia. Isabella

  5. quando sono tra la gente , non sento nessuno parlare e allora mi sento fuori posto… quando scrivo sono talmente concentrata che dimentico il mondo, le nostalgie e la carenza di parole…bellissima ciao Marina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...