Liebster Award

Standard

coccarda[1]Ringrazio il Blog “Il piacere di scrivere”  https://giuseppeciccia.wordpress.com per avermi attribuito questo graditissimo Award e rispondo alle undici domande:

  1. Perché hai creato un Blog?
  2. Quanto tempo dedichi al tuo Blog?
  3. Cosa cerchi di trasmettere tramite i tuoi articoli?
  4. Quale argomento ispira i tuo articoli?
  5. Sei curioso?
  6. Qual è il tuo argomento preferito?
  7. Qual è il tuo libro preferito?
  8. Se fossi una pietanza cosa saresti?
  9. Quale immagine ti rappresenta?
  10. Quale città preferisci?
  11. Quali socialnetwork usi?

Cercherò di rispondere, per quanto possibile, con un unico articolo:

Un Blog è molto di più di una forma di comunicazione digitale: nel Blog si aggirano pensieri ed anime in cerca di un contatto con l’universo, le anime di chi, come me, ha la passione della scrittura e della lettura e si interfaccia con un mondo di segni e di amici virtuali per comunicare la propria presenza, oltre ogni restrizione burocratica, oltre ogni ipocrisia spesso scontata nell’editoria tradizionale. Ma il Blog è anche crescita e confronto, viaggio tra le innumerevoli esperienze e forme di scrittura e di arte con cui si viene in contatto. Con il Blog si può immaginare più di quanto ci sia concesso nella vita normale: è una zona personale tutta dedicata a coloro che a notte inoltrata, smettono gli abiti usuali e diventano gli autori che vorrebbero essere.

Due anni fa l’editore di un mio libro mi consigliò di aprire un Blog per far conoscere i miei libri; tra molte difficoltà tecniche e altrettante di tipo  psicologico, ho iniziato questo percorso senza pormi una scadenza. A volte provo il desiderio di lasciare proprio per l’indeterminatezza e la vacuità di questa vasta navigazione dei miei pensieri tra gli infiniti e misteriosi pensieri della rete; spesso provo un senso di solitudine e di vuoto perché molti di coloro che mi seguono e che io seguo, sembrano diluirsi in spazi e tempi che non conosco; ma ormai si è creata una certa dipendenza da questo incantesimo e sarebbe difficile tornare indietro … Il Blog ti entra nel sangue e non puoi farne a meno.

Attraverso i miei articoli cerco di trasmettere il mio pensiero e il mio essere in poesia. La ricerca è soprattutto interiore anche se ispirata alla vita vera, ai sentimenti e alle emozioni.

Il libro che conservo gelosamente è “I miserabili” di Victor Hugo perché sulle sue pagine all’età di cinque anni imparai a leggere in un mondo e in un modo affettivamente ricco e ormai piuttosto lontano legato al ricordo di mio padre.

Ho una mia pagina su Facebook e il mio profilo su Twitter e Google.

Dedico il Liebster Award a tutti gli amici che vorranno accoglierlo per raccontare la propria esperienza.

Marisa Cossu

 

 

Informazioni su Marisa Cossu

Curriculum Marisa Cossu, insegnante psicopedagogista, vive a Taranto dove si dedica alla scrittura e ad attività socio-culturali. Ha dato voce alle sue passioni artistiche, da sempre presenti nella vita e nell’insegnamento, raccogliendo le opere elaborate nel tempo in raccolte organiche e rinnovando la produzione scritta in versi e prosa. Si occupa in particolare di poesia e saggistica. Nel corso della vita professionale ha contribuito alla formazione e all’aggiornamento degli insegnanti in qualità di relatrice ed animatrice dei gruppi di lavoro promossi dalla Uniba Aldo Moro in accordo con gli Ispettori Tecnici e le Scuole, diffondendo numerosi atti a contenuto disciplinare. Collaboratrice del Prof. Nazario Pardini nel Blog letterario “Alla volta di Lèucade”, vi ha pubblicato alcune opere di poesia e saggistica. Alcune sue poesie, con nota critica di M. R. Teni Mello, vengono pubblicate periodicamente dalla Rivista Letteraria “Cultura Oltre”. Sulla Rivista letteraria “Muse” sono apparse alcune opere con nota critica di Teresa Laterza. Alcuni saggi brevi sono apparsi sulla rivista letteraria “Euterpe” di Lorenzo Spurio e su Oceano News , il magazine-news periodico dell’Oceano nell’Anima di informazione culturale,artistica e sociale di Massimo Massa. Negli ultimi anni l’autrice Marisa Cossu è stata impegnata nei progetti formativi d’Istituto “Amico libro”, “Per un progetto di poesia” e “Tarentum legge”, nell’ambito della diffusione e della sensibilizzazione alla cultura letteraria e alla poesia, in collaborazione con varie Associazioni Culturali e i Licei Aristosseno, Archita e Ferraris di Taranto. Bibliografia: - Raccolta poetica “La vita bella, pensieri e parole” BookSprint Edizioni - Silloge “Sentire”, Marisa Cossu 52, Ed. Pagine Roma - Silloge “Prospettive”, Marisa Cossu 27, Ed. Pagine Roma con audiolibro - Silloge Poetica “Vola la parola” in “Soufle”, Aletti Editore - Raccolta poetica “La carezza delle parole” TraccePerLaMeta Edizioni - Raccolta poetica “Attraverso pareti di pietra” SBC Akea Edizioni - Silloge “Trasparenti pareti” Vitale Editore (premio pubblicazione gratuita, al concorso “Una poesia per Scampia” con la poesia “Madre”) - Raccolta poetica “Di ombra e di Luce” Blu di Prussia Editrice Marisa Cossu ha meritato tantissimi importanti riconoscimenti letterari sia per i suoi libri editi che per i suoi elaborati in poesia, narrativa e saggistica. Ve ne è testimonianza nelle numerose Antologie dei premi letterari ricevuti, classificandosi sempre ai primi posti. Si elencano alcuni premi: 1° Classificato e Premi Speciali - Premio Città di Taranto Le Muse Project 2016 per il libro “La carezza delle parole”. - Surrentum Ars Scrivendi 2016 per il libro”La carezza delle parole” - Concorso Letterario Mauriziano 2016 per il racconto “La palude degli uccelli” - Contest Letterario Oubliette Magazine 2016 per la poesia “Vita” - Contest “La Luna e il Drago Caffè letterario” 2017 per DRABBLE “Le parole sono stanche” - Concorso “Una poesia per … Scampia” 2017 Premio Speciale della Presidenza per la poesia “Madre” e pubblicazione gratuita della Silloge di 15 poesie “Trasparenti pareti”, Vitale Edizioni - Premio Letterario “Gocce di Memoria” 2017 per la poesia “Il ritorno a casa” e Premio Speciale della Giuria per la poesia “Memoria persa” - Premio Europeo Clemente Rebora 2017 per la poesia “Il mondo cade”. - Concorso Ulmeta Città di Ormea 2018 per la poesia “All’amore eterno” - Concorso Nazionale Città di Grottaglie 2018 Premio Speciale della Giuria per la poesia “Città di fumo” - Concorso “Pelasgo 968” Città di Grottammare 2018 Premio Speciale della metrica (Premio IPLAC) per la poesia “Mentre parliamo” - Surrentum Ars Scrivendi 2018 per la poesia “Condizione” - Premio Nazionale di Poesia “Ascoltando la voce del mare, Isola d’Elba 2018” per la poesia inedita “All’Elba” - Premio Internazionale Thesaurus La Brunella 2018 Premio della critica per le poesie “Icaro”, “Condizione”, “Aspetterai” - Premio IL SUBLIME – (GOLFO DEI POETI) – 2018 Sez. D – Premio Speciale della Giuria per la poesia “Mare autunnale” 2° Classificato - Premio Letterario “Tra le parole e l’infinito” 2015 Sezione Autori affermati per la poesia “Sento che un giorno” - Premio Città di Varallo 2016 OTMA/2 per il libro “La carezza delle parole” - Premio Internazionale Mecenate “Voci nel Deserto” 2017 per la poesia “Futuro” - Concorso In Vita VJ del libro 2015 per la Silloge “Il tempo e la parola” - Concorso TraccePerLaMetaEdizioni “Antonia Pozzi” per il racconto “I boschi di Temuco” - Premio Sylvia Plath e Amelia Rosselli 2017 per la poesia “E così passa il tempo” - Concorso Nazionale Città di Grottaglie 2018 per il racconto “La palude degli uccelli” - Premio “De Finibus Terrae 2018” per il Saggio Letterario “Per un progetto di nuova poesia” - Premio Nazionale Mimesis 2018 per la poesia edita “A Saffo” - Concorso Nazionale di “Poesia nel Borgo” 2018 per la poesia “Ciò che non siamo, ciò che no vogliamo” - Premio Internazionale di Poesia Charles Baudelaire 2018 per la poesia “Il terrazzo” 3° Classificato - Premio Nazionale AlberoAndronico VIII Edizione 2015 per la poesia “Aritmia” - Concorso Taranto “Ispirare la fantasia” I Edizione 2015 per la poesia “Taranto la mia città” - Concorso Nazionale Città di Grottaglie 2018 per la poesia “Conosco solo il mare” - Premio Letterario Internazionale LA LUNA E IL DRAGO 2018 per la poesia “All’Elba” Menzioni Speciali di Merito - Concorso Mimesis 2018 per la poesia in metrica “I Tarocchi e la povertà” - Concorso Letterario Città di Cologna Spiaggia 2018 per la poesia in metrica “Condizione”premio IPLAC.

»

  1. Com’è simile il nostro approccio al blog… anch’io ho seguito un suggerimento dopo aver pubblicato il mio libro, ma poi il tutto si è evoluto in maniera sorprendente… ^_^
    Simile anche l’incostanza e la titubanza… ma insomma si fa quel che si può cara e io direi che te la cavi egregiamente ❤
    "Il Blog ti entra nel sangue e non puoi farne a meno" è proprio vero, un grande abbraccio 😀

  2. Io ho una figlia patita dei Miserabili, me li ha propinati in tutte le lingue e in tutte le musiche, nel senso che il musical è la colonna sonora della nostra vita. Lei lo adora, lo ha letto non so quante volte, in italiano, in francese e in inglese, e io invece mai!

    • Lettura impegnativa. Uno dei classici della letteratura. Pensa che lo sfogliano a cinque anni. Oggi filma televisione musicale pur non rendendo piena giustizia alla parola scritta, aiutano molto a farsi un’idea di queste grandi opere. Un caro saluto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...