Archivi tag: fanciulla

Catullo, carme III

Standard

621303yr08g8f9qr1[1]

Catullo, Carme 3

 

Piange la mia fanciulla per la sorte

del passero che amava più che luce

degli occhi suoi di perla, ma la morte

a lei l’ha tolto e al buio lo conduce;

 

e più non torna a saltellare intorno

né si posa sul grembo conosciuto,

accarezzato e pago di quel giorno

di tenerezza pieno, ora perduto.

 

Con la mia Lesbia piangano gli amanti

e Venere e Cupido abbiano cuore:

sono arrossati gli occhi suoi sognanti

e mai potrà tornarvi lo splendore.

 

Tenebre maledette, divorate

le cose belle e a Lesbia non pensate.

Marisa Cossu

CHE IO CHIUDA…

Standard

                                                    2925298085_2_7[1] ( F.Khalo, “Roots” 1943 ) 

…che io chiuda in me

ogni ricordo,

la memoria e l’ amore

della fanciulla sbocciata

in una notte , era già l’alba,

tra gelsomini bianchi,

tra onde di armonia…

 ( … quegli alberi frondosi,

quel profumo di arance,

di zagare miste alla nascente

alba e alla voce del mare

penetrata tra noi;

quella lampada fioca

nel piccolo universo

che avvolgeva ogni cosa ! )

Ne avrò bisogno un giorno,

li cercherò nel mio spazio d’ autunno

come il tronco cerca la sua anima

affidata ad un fiore

o ad una foglia

trasportati dal vento all’ infinito.