Archivi tag: festa

Settembre

Standard

Manet (Canottaggio)

Manet, Canottaggio 1874

 

Settembre

 

Ecco Settembre: un languido chiarore

d’acqua marina, uno specchiato

cielo dove lente trascorrono le ore

del tempo mio migliore, illuminato

 

dall’illusione di un’eterna festa.

E non mi avvedo della nebbia rada

che mi lambisce e poi s’insinua lesta

sul confine del mare e par che cada

 

in una pioggerella inconsistente

su quei giorni perduti senza storia,

mentre la bianca polvere nel vento

 

scioglie l’atteso sogno inesistente

e lo condanna ad essere memoria

di vita cara, persa in un momento.

Marisa Cossu

Ogni volta

Standard

images[3]

Ogni volta che finisce la festa, la casa si ritira nella sua riposante normalità, nell’ ombra quieta delle abitudini, nel silenzio dei ritmi  quotidiani; quando tutti coloro che amo e che hanno riempito questo giorno di vita, di calore, di musica e di armonia, sono andati via a vivere le proprie vite nei loro mondi da me materialmente distinti, allora salgo sul terrazzo più alto per respirare al buio le emozioni, i ricordi, i pensieri che si dissolvono come nebbia d’ argento nell’ aria gelida.

Seguo la luna da un isolato punto di vista, per poter capire se il luccichio spentosi all’ improvviso, le allegre risate, il vocio familiare, i suoni e i rumori della festa, siano volati lassù in cerca di un territorio più ospitale e vero del mio cuore altalenante e malinconico, ma sempre luminosamente costante.

La luna si oscura ad un tratto, stanca di troppa luce; il freddo di una nuova solitudine scende sulle mie spalle con l’inverno della notte in cui tutto è accaduto per sempre.

Pesano le parole, le gioie, le attese consumate nell’ arco di un tempo che non vuol finire, che resiste e ancora si affaccia con il suo Natale personale…a ciascuno il suo, come nella vita vera, perché tutto riprende il proprio posto nella corsa dei giorni che verranno; ma stasera, lasciate che possa sentirmi felice ancora per un po’.