Archivi tag: fiore

Il mio presepe

Standard

presepe1

Il mio presepe

 

Il mio presepe dalla culla vuota

tenero e antico mi sommuove il cuore

quando discioglie i veli del passato,

che passato non è col suo dolore.

E ancora inchioda al tempo

il mio tormento per il bambino

che più amavamo in terra

come splendente dono del Signore

e fu lucente stella messaggera,

un bel fiore sbocciato in una serra

e poi  lampo svanito

di una cometa alata

ormai discesa con l’argentea coda

tra gli angeli dipinti sullo sfondo

del perenne presepe senza luce,

dipinto in casa come arcaico segno.

 

Marisa Cossu

 

Spesso incontrai

Standard

Gloria-di-Dio1-300x190[1]

Spesso incontrai il dolore e tristi note

versai nelle parole del mio foglio

che ancora nel profondo mi percuote

pur se non voglio;

 

spesso dimenticai la mia rovina,

i tentativi sono stati tanti,

ma impietosa memoria mi trascina

con i miei canti.

 

E risospinge nello stretto imbuto

ogni mio nuovo ardore, nel rimpianto

del più bel tempo che abbia mai vissuto,

goduto tanto;

 

forse era solo amor di giovinezza,

forse solo di un fiore la caduta,

l’unico bene nato alla bellezza

ormai perduta.

 

Marisa Cossu

(Ode saffica)

Primavera

Standard

10616127_643286772437178_5545758520700599708_n[1]

Calpestare su un umido fosso

l’erba destata da un obliquo sole

e raccogliere un tenue fiore rosso

cresciuto sotto un cespo di viole;

stringerlo per sentire tra le dita

il manto vellutato delle foglie

poi lasciare che torni alla sua vita

tra le erbe nascenti ancora spoglie;

dischiudere le mani dolcemente

come passero implume preso al nido

e librarlo nel volo lievemente.

La Primavera, come Giovinezza

è un delicato fiore, un uccellino;

svanisce il tempo della sua bellezza.

© Marisa Cossu