Archivi tag: fiori

FUTURO

Standard

5915271_orig1

I disegni dei bambini

 

Tenera spora di una vita breve,

tu, segno dell’ignoto divenire,

il canto di una madre avverti lieve

nel nascondiglio da cui puoi sentire.

 

Tu non sai, figlio mio, che nel cammino

della dura fatica della vita,

nascerai presto e diverrai bambino

nel mondo di una guerra mai finita.

 

Vedrai la terra perdere i suoi fiori,

crescere muri d’odio e indifferenza,

ma tu, piccolo principe, resisti;

 

qualcuno vorrà spegnerti i colori,

con mano toccherai la sofferenza,

tu sei futuro e sol per questo esisti.

Marisa Cossu

La parte migliore di me

Standard

P. Picasso, Sogno, 1832

P. Picasso, Sogno, 1832

Ecco la parte migliore di me,

l’invisibile particolare io,

celato ai più e forse anche a me stessa;

ecco il nucleo essenziale

stabile microcosmo delle logiche

interne agli opposti pensieri,

un complesso sentire disposto

in trame di oscurità e di luce

nel vuoto di una solitudine

cercata in mari di memoria

tra flussi di segrete passioni

e nuvole di orizzonti perduti;

il meglio di una vita sospesa

tra la piena coscienza di sè

e l’incertezza dell’essere cosa,

una piccola pietra pensante,

la parte migliore di me, bella

nella falce di luna calante,

un mutevole cuore di terra

avvolto nella rosa dei venti

su cui ancora nascono fiori.

Spontanei fiori

Standard

Irises-Vincent_van_Gogh[1]

V. Van Gogh, Iris 1889

Non amo

il gelsomino legato

ad una grata del cortile,

amo i rami che sporgono

ribelli e già fioriti

verso l’ aria

solare.

Non amo

le prigioni della terra

o il muro alto dell’edera

che preclude la luce

impenetrabile

e fitta.

Non amo

la superba rosa rossa

recisa in un  vaso colorato,

le sue radici monche,

celate nella terra,

gridano

ancora.

Amo

l’ iris azzurra

del campo presso il mare

inarrestabile onda di colore

che germoglia spontanea

libera e silenziosa

sotto il sole.

Della serie ” POESIA, RITMO,  STRUTTURA “.