Archivi tag: libri

Condizione

Standard

70- Quadro (n.c.) (illusione della materia)

 

Ritroveremo quello che scompare

In una zona tra la vita e l’oltre

e resteremo attoniti a contare

luci che, avvolte in una spessa coltre,

 

arano nella nebbia le insidiose

corsie del nulla . Alla fine sapremo

dove si scioglie il nodo delle cose

e forse solo in quel confine estremo

 

si darà forma al tutto chiaramente.

Saremo libri scritti nella notte,

sillabe di un inchiostro trasparente,

fantasmi sulla scia di ignote  rotte;

 

la tirannia del tempo ci misura,

della pochezza umana non si cura.

Marisa Cossu

 

LIBRO

Standard

Auguste Renoir, Donna che legge, 1874-1876

Auguste Renoir, Donna che legge, 1874-1876

I libri sono fragili città di carta

addormentate in antiche archeologie,

frammenti di memoria  allineati in teche

dove i poeti espiano la propria diversità

e guardano da torri elevate l’uomo

assorto nell’eroico compimento della vita.

Eppure bussano alle porte le mani

di coloro che chiedono di essere visti

alla luce di una fiamma di risveglio.

Alle alte mura di pensieri e parole

incateno il mio cuore con fili di poesia

e, se nessuno mi vede, apro il mio libro

esco a respirare l’ombra delle storie

che agitano bandiere di nostalgia

nelle umide pagine della mia interiorità,

nel fruscio dei fogli appena sfiorati

dal vento freddo, padrone della notte.

 

Leggi e vivi Tag di 25 domande sui libri

Standard

tumblr_lrfy7kdtc91qf4nt5o1_500[1]

Ricevo questo interessantissimo tag da lulasognatrice  che ringrazio con affetto  e con grande stima. Il suo blog   merita di essere seguito e conosciuto dagli amici lettori per la sua freschezza, fantasia e per la congruità dei contenuti:

https://liloyblog.wordpress.com

Il 23 Aprile è la giornata mondiale del libro: facciamo in modo da ricordarne il valore anche con queste belle e motivanti iniziative.

Leggi e Vivi Tag di 25 domande sui libri, dedicato ai blogger che amano la lettura e la scrittura, è stato creato dal blog http://raccontidalpassato.wordpress.com

 

Regole:

             – Nominare 5 blog

             – Citare il blog che ha creato il tag

             – Ringraziare il blog che ti ha taggato

             – Avvisare i blog che hai taggato

              -Rispondere alle seguenti domande:

1)- Come scegli i libri da leggere?

-Mi informo sulle novità letterarie o rileggo i grandi scrittori del passato; mi sono accorta di quanti tesori ho letto in modo affrettato e sto cercando di recuperare.Talvolta l’ingresso in libreria prelude ad acquisti emotivi.

2)- Dove compri i libri? Online o in libreria?

– Li compro prevalentemente in libreria, ma non disprezzo la distribuzione on line anche perché io stessa ho pubblicato alcuni e-book scaricabili dalle librerie digitali. Manca ancora la coscienza del cambiamento travolgente della comunicazione al tempo di internet.

3)- Aspetti di finire la lettura di un libro prima di acquistarne un altro, oppure hai una scorta?

– Non sempre.

4)-Di solito quando leggi?

Mi ritaglio i tempi della lettura e scrittura nelle ore in cui la casa è più vuota e silenziosa…sono sempre disponibile .

5)- Ti fai influenzare dal numero delle pagine quando compri un libro?

-No, ma senza dubbio il lettore medio non affronta con facilità un grosso tomo; però spesso ne vale la pena.

6)-Genere preferito?

-Romanzo storico, pedagogia e formazione, psicologia, filosofia, studi sociali, arte e tutti i saggi che affrontino il tema del ruolo e il senso della poesia oggi e nel tempo.

7)-Hai un autore preferito?

-Dovrei elencarne più di uno ed apprezzalo per genere ed epoca. Sto leggendo”I capolavori della poesia italiana dal duecento ai nostri giorni,” E. Mondadori, e sempre della Mondadori, di Salvatore Quasimodo “Ed è subito sera”. Ho letto recentemente di Henry Bergson , che ritengo una delle menti più filosofiche del novecento,” Le due fonti della morale e della religione” edito dalla UTET.

8)- Quando è iniziata la tua passione per la lettura?

Dall’età di cinque anni, quando mio padre mi permise di sfogliare ” I miserabili” di Victor Hugo.

9)- Presti i libri?

-Sono gelosa, ma talvolta li presto sapendo che forse non mi saranno più restituiti.

10)-Leggi un libro alla volta oppure riesci a leggerne diversi insieme?

-Anche due, ma di genere diverso.

11)- i tuoi amici / famigliari leggono?

-Si molto.

12)- Quanto ci metti a leggere un libro?

-Sono abbastanza veloce per i romanzi, meno per le opere su cui bisogna riflettere e da cui bisogna imparare…un paio di giorni mediamente

13)- Quando vedi una persona che legge ( ad esempio sui mezzi pubblici ) ti metti immediatamente a sbirciare il titolo del suo libro?

– Si sbircio!

14)- Se tutti i libri del mondo dovessero essere distrutti e potessi salvarne uno soltanto, quale sarebbe?

-La Bibbia

15)- Perché ti piace leggere?

-Il piacere della lettura nasce con l’avvertita necessità della formazione umana ma è anche un piacere che completa la vita ed entra a far parte della tua personalità. Il cervello ha bisogno della lettura per svilupparsi e sviluppare il linguaggio, la comunicazione. Adoro leggere!

16)- Leggi i libri in prestito da amici o dalla biblioteca, o solo libri che possiedi?

Preferibilmente, libri che possiedo, ma non disdegno le biblioteche o i prestiti tra intimi.

17)- Qual è il libro che non sei mai riuscita a finire?

-Sinceramente Umberto Eco” Il pendolo di Foucault”

18)- Hai mai comprato un libro solo perché aveva una bella copertina, e che cosa ti attrae nella copertina di un libro?

-Una bella e sobria copertina ha il suo impatto visivo. E’ come un bell’ abito, ma può contenere cose che non ci piacciono.

19)- C’è una casa editrice che ami particolarmente, e perché?

– Ve ne sono diverse ugualmente importanti ed affermate. L’Ed Compton offre una vasta gamma di generi letterari molto curati.

20)- Porti i libri dappertutto ( ad esempio in spiaggia o sui mezzi pubblici) o li tieni al sicuro dentro casa?

 Vengono con me appena possibile

21)- Qual è il libro che ti hanno regalato e che hai gradito maggiormente?

– Le mie figlie mi regalano spesso dei libri conoscendo le mie passioni. Recentemente mi è stato regalato di Francesco Piccolo,” Momenti di trascurabile infelicità” Ed. Einaudi. Credo sia candidato al premio “Strega”

22)- Come scegli un libro da regalare?

-Regalo libri in relazione ai gusti letterari degli amici

23)- La tua libreria è ordinata secondo un criterio o tieni i libri in ordine sparso?

La gran parte è rigidamente ordinata e quindi è quella di più remota consultazione. Altra consistente parte mi segue tra scrivania, salotto, comodino, tavolini vari.

24)-Quando leggi un libro che ha delle note, le leggi o le salti?

-Leggo tutto: è importante per la comprensione del testo

25)- Leggi eventuali introduzioni, prefazioni o postfazioni dei libri o le salti?

-Si, Si…per lo stesso motivo della domanda precedente

-Nomino 5 blog tra i tanti meritevoli:

-Madame Butterfly

https://07082014madamebutterfly.wordpress.com

-agersocialslow

http://agersocialslow.wordpress.com

-Aquileana

http://aquileana.wordpress.com

-sherazade

http://sherazade2011.wordpress.com

-newwhitebear

http://newwhitebear.wodpress.com

Treni

Standard

Claude Monet, Treno nella campagna 1870

Claude Monet, Treno nella campagna 1870

Le travi parallele del soffitto

narrano storie di viaggi

in piccole stazioni di provincia

dove il treno sferragliando fumante

rallenta in nubi di vapore

e ti accoglie in sedili di legno.

Ora  breve è il viaggio:

intercorre tra due pareti bianche

il ricordo di un orologio fermo,

di ciuffi d’ erba, di alberi fuggenti

e libri sparsi sulla panca

delle fredde attese, altra vita,

altro tempo ed  altre strade

su cui i sogni non s’ incontrano mai.